Sembra scontato, chi non conosce le regole di una corretta igiene orale? Ebbene, purtroppo non è così. Secondo dei recenti dati Istat, su un campione di 1000 persone il 33% degli italiani lava i denti appena una volta al giorno e il 25% quando si ricorda o ha tempo. O ancora, lo sapevi che il 63% non sa che la carie può evolvere nel giro di pochi mesi? Questi numeri mostrano quindi come ci sia uno scarso interessamento per la salute della nostra bocca, forse proprio per la mancanza di informazione. Ecco qualche uile suggerimento da tenere a mente ogni giorno!

1) Quante volte al giorno lavare i denti?

Iniziamo dalle basi! Devi impugnare lo spazzolino almeno due volte al giorno, mattina e sera, anche tre se ne hai la possibilità. Importante è aspettare almeno mezz’ora dopo aver mangiato in modo da permettere alla saliva di ridurre i livelli di acido. Prima di coricarti dedica ai tuoi denti tutto il tempo necessario. Durante il riposo notturno infatti la bocca rimane chiusa per molte ora, le labbra non si muovono e la salivazione diminuisce, si crea quindi l’habitat ideale per i batteri.

2) Per quanto tempo?

I denti devono essere spazzolati per 2/3 minuti in base anche al tipo di spazzolino (quelli elettrici richiedono meno tempo), in modo particolare al mattino e prima di andare a dormire per evitare l’accumulo di batteri. La sera è inoltre consigliabile sempre anche l’uso del filo interdentale.

3) Ogni quanto va cambiato lo spazzolino?

Altro aspetto molto importante e spesso sottovaluto. Lo spazzolino dei denti abbinato al dentifricio sono gli alleati principali per contrastare l’insorgere di problematiche al cavo orale. Quindi va sostituito ogni due mesi in quanto, lavaggio dopo lavaggio, le setole si usurano.

4) Bisogna utilizzare un dentifricio specifico?

Geneticamente siamo tutti diversi e abbiamo anche abitudini e stili di vita molto differenti l’uno dall’altro. Quindi scegli sempre sia un dentifricio che uno spazzolino adatti alle tue esigenze. Se soffri di denti sensibili, placca, alitosi o ad esempio sei un fumatore, affidati a dei trattamenti specifici, a delle formulazioni studiate per la salute e la bellezza del tuo sorriso.

5) Ogni quanto andare dal dentista?

Altra nota dolente, che accomuna moltissime persone e che sembra far trascurare la nostra bocca, è la nota “fobia del dentista”. Più che di uno specialista in realtà bisognerebbe temere delle patologie che possono insorgere da una cattiva igiene orale, da una semplice carie fino a problemi di tipo cardiovascolare. È necessario quindi sottoporsi ad un controllo ogni 6 mesi. Ovviamente dipende sempre dai casi, da persona a persona.

Un bel sorriso è un biglietto da visita naturale, scegli di prendertene cura ogni giorno, nel modo giusto!